Todays Festival: la prima artista annunciata è Grace Jones

Grace Jones, cantante e attrice gamaicana, sarà a Torino per un concerto evento. La sua unica data italiana sarà venerdì 28 agosto
Andrea Klarin

Il Todays Festival comincia a calare i suoi assi. La prima ospite confermata è Grace Jones che sarà in concerto, per la sua unica data italiana, venerdì 28 agosto.

Cantante, artista, attrice e modella giamaicana, Grace Jones attraversa tutti i tipi di controcultura. A partire dalla disco music, la cantante ha esplorato i territori della new wave, del funk, del pop e del reggae.

Dal 1977, anno di pubblicazione del suo primo album Portfolio, ad oggi, Grace ha continuato a rinnovarsi, non solo a livello musicale ma anche estetico, conquistando l’attenzione di stilisti come Yves Saint Laurent, Claude Montana e Kenzo Takada.

Dopo un lungo periodo di pausa, la cantante è tornata sulle scene nel 2008, con il suo album Hurricane. Più di recente, nel 2017, ha collaborato con i Gorillaz nel brano Changer e nel 2018 ha pubblicato il documentario sulla sua vita Grace Jones: Bloodlight and Bami, ospitato in anteprima italiana alla XXXV edizione del Torino Film Festival. Quest’anno curerà e suonerà allo storico festival inglese Meltdown e ad agosto sarà al Todays Festival per un concerto-evento.

I biglietti per il concerto di Grace Jones a Torino sono disponibili in prevendita dalle ore 12 di oggi, giovedì 6 febbraio.



Articolo Precedente

Liam Gallagher ha interrotto il suo concerto ad Amburgo dopo 4 canzoni

Articolo Successivo
Da 50 Cent a Pitbull: i 9 rapper nella Walk of Fame di Hollywood

Da 50 Cent a Pitbull: i 9 rapper nella Walk of Fame di Hollywood

Articoli correlati
Sónar 2019, il festival della nuova generazione
Leggi di più

Sónar 2019, il festival della nuova generazione

L’edizione 2019 del Sónar ha contato oltre 105.000 presenze da più di 120 paesi. Le parole chiave? Globale, interculturale, inclusivo, radicale e sostenitore della diversity. Un Festival da ricordare per l’avanguardia musicale e tecnologica che ha voluto soprattutto sostenere la figura femminile e i suoni provenienti dai luoghi ai margini del nostro pianeta. Il risultato è stato un weekend di scoperta e di positività per la creatività dell’entertainment del futuro
Total
1
Share