Gli amanti inossidabili dei Negramaro se lo ricorderanno in un pomeriggio del 2008 a San Siro: «Un concerto enorme per noi, dal momento che siamo un piccolo trio acustico che viaggiava in furgoncino. Eravamo sopraffatti. Non avevamo idea di cosa stessimo facendo», ci ha confidato Fin Greenall (vero nome di questo poliedrico artista in un’intervista che leggerete nel numero di Billboard di settembre). Fink è riuscito a cambiare pelle più volte nella sua vita musicale passando dall’hip hop più austero all’elettronica berlinese (fondando anche una label). Tuttavia è con il suo scarno e intenso folk blues che è diventato un oggetto di culto. Nel 2014, grazie al singolo Shakespeare dall’album Hard Believer, ha raggiunto la Top 30 della classifica “Heatseekers” di Billboard USA, dedicata ai talenti emergenti. Il suo ultimo album è il convincente Resurgam (R’Coup’D / Ninja Tune), che potrete sentire dal vivo questo weekend: il 29 luglio nel bellissimo Anfiteatro del Venda a Galzignano Terme e il giorno successivo vicino alle acque del golfo del Tigullio per il sempre curato Mojotic Festival di Sestri Levante.