L’Eurovision 2020 si trasforma in uno show senza gara

L’Eurovision Song Contest 2020 previsto a Rotterdam dal 12 al 16 maggio si terrà in una sola serata con tutte le 41 canzoni
Michael Campanella/Getty Images
Duncan Laurence, vincitore dell’Eurovision Song Contest 2019. Credit: Michael Campanella/Getty Images

Oggi, mercoledì 1° aprile, è stato comunicato che l’Eurovision 2020 “si farà”. Ma evidentemente non nella solita forma.

Infatti, la manifestazione si sarebbe dovuta svolgere a Rotterdam dal 12 al 16 maggio ma la pandemia di Coronavirus che sta colpendo tutto il mondo ha obbligato gli organizzatori a pensare a un’alternativa. Lo scorso 18 maggio l’EBU – unione che sovrintende al concorso – aveva comunicato l’annullamento dell’Eurovision.

Invece, il prossimo 16 maggio si terrà una serata di due ore con artisti da tutto il mondo e, quindi, con 41 canzoni. Il tutto sarà però senza gara.

Eurovision: Europe Shine a Light (questo il nome dell’iniziativa) porterà quindi gli artisti dei diversi Paesi ad esibirsi da remoto, con modalità non ancora definite.

Il coordinatore esecutivo del contest, Jon Ola Sand ha spiegato: «Uniremo l’Europa con un programma unico, in prime time. Incoraggiamo tutte le emittenti che avrebbero dovuto prendere parte al Contest a mandare in onda questo show nello spirito dell’unità».

Lo spettacolo sarà condotto da Chantal Janzen, Edsilia Rombley e Jan Smit. Maggiori dettagli sulla line up saranno resi noti nelle prossime settimane: ci saranno anche contributi da artisti internazionali? Staremo a vedere… Intanto è sicuro che lo show sarà anche in diretta streaming sul canale YouTube dell’Eurovision.

Articolo Precedente
Lizzo Billboard Italia

Coronavirus, Lizzo ringrazia i medici e dona pranzi ad alcuni ospedali

Articolo Successivo
La Scapigliatura - L'Insostenibile Leggerezza dell'Indie

"L'Insostenibile Leggerezza dell'Indie": in anteprima il nuovo video de La Scapigliatura

Articoli correlati
Total
16
Share