5 cose da sapere sui BRIT Awards 2020

Dalla riduzione delle categorie alla polemica per le (poche) donne candidate. Ecco cosa sapere prima della cerimonia dei BRIT Awards 2020
Harry Styles, Rich Fury/Getty Images for Spotify
Harry Styles, Rich Fury/Getty Images for Spotify

È il momento dei BRIT Awards 2020. Oggi, martedì 18 febbraio, ci sarà la cerimonia dei premi musicali più attesi dell’anno nel Regno Unito.

I BRIT possono infatti essere considerati come i Grammy del Regno Unito e l’attesa è molta.

Per arrivare pronti a questa cerimonia, in occasione della quale vedremo (così come per i recenti Grammy e Oscar) i nostri beniamini con gli outfit più creativi dell’anno, ecco cinque cose da sapere su questa edizione.



1. Chi decreterà i vincitori?

I premi sono assegnati come di consueto dalla British Phonographic Industry, ossia l’associazione che riunisce le case discografiche britanniche. Comprende centinaia di imprese discografiche, tra le quali anche Universal, Sony, Warner ed EMI. Per questa 40esima edizione, è stato eliminato il voto dei fan. Saranno solo gli esperti dell’industria musicale del Regno Unito a votare (sono state coinvolte circa 1200 persone).

2. Le categorie (ridotte)

Questa edizione dei BRIT vede molte novità. Una di queste è la riduzione del numero delle categorie. Fino all’anno scorso erano tredici: ora sono nove. Il motivo? Alcune voci dicono che questa scelta arrivi dopo il crollo dell’audience dei premi, anno dopo anno. Questo potrebbe essere un modo per snellire la cerimonia e dare più attenzione alle performance. Sono state eliminate le categorie International Group Award, Best British Video Award, Outstanding Contribution To Music Awards e Global Success Award. Altri, invece, sono stati rinominati.

Ecco le categorie dei BRIT Awards 2020: Best album, Best British female, Best British male, Best British group, Best new artist, Best Song, International Female, International maleRising Star Award.

3. I candidati

Gli artisti con più nomination sono Lewis Capaldi e Dave. Entrambi vedono il loro nome in 4 categorie. Subito dopo, Stormzy e Mabel (3 nomination a testa) e Harry Styles e Michael Kiwanuka (2 nomination). A questo link tutti i candidati.



4. Le performance attese

Questa sera si attendono le esibizioni di alcune super star. Di chi stiamo parlando? Prima su tutte, Billie Eilish. L’artista presenterà No Time To Die (la nuova canzone scritta per 007) insieme a Johnny Marr e Hans Zimmer. Ma parliamo anche di Lizzo e di Lewis Capaldi. L’elenco chiaramente non finisce qui, ma non vogliamo rovinarvi la sorpresa…



5. La polemica sul numero di donne candidate

Infine, una polemica di cui si sta parlando molto in questi giorni nel Regno Unito. Nelle categorie di genere misto è candidata una sola donna. Stiamo parlando di Mabel. Il motivo di questa mancanza? Secondo l’Academy questi nomi rappresentano la situazione attuale della discografia made in UK. In effetti, proprio Mabel è stata l’unica donna a entrare nella Top 10 degli album e dei brani più venduti nel Regno Unito nel 2019.



Articolo Precedente
Fabrizio De André

Fabrizio De André, perché la sua eredità è fondamentale

Articolo Successivo
Scopri tutti i vincitori dei BRIT Awards 2020

Scopri tutti i vincitori dei BRIT Awards 2020

Articoli correlati
Total
5
Share