Amy Winehouse, una mostra dedicata all’artista al Design Museum di Londra

L’inaugurazione è prevista per il prossimo 26 novembre e sarà possibile ammirare oggetti inediti appartenuti alla cantante inglese. Un grande omaggio alla sua eredità creativa
Amy Winehouse. Foto: Denis O'Regan
Amy Winehouse. Foto: Denis O’Regan

Se amate la figura di Amy Winehouse e avete in programma di fare presto un viaggio a Londra, c’è un’ottima notizia in arrivo per voi. Amy: Beyond the Stage sarà la nuova mostra ospitata dal Design Museum nella città inglese, dedicata proprio all’artista scomparsa 10 anni fa, all’età di 27 anni. La mostra verrà inaugurata il prossimo 26 novembre ed è solo uno dei mille modi in cui Londra ha saputo commemorare un’icona culturale come lo è stata Amy.

I visitatori della mostra potranno ammirare oggetti inediti appartenuti alla cantante inglese, come i suoi taccuini di adolescente, fotografie e testi scritti a mano. Ci sarà anche la sua celebre chitarra azzurra, la Daphne Blue Fender Stratocaster. Ma ci saranno anche una selezione di abiti e accessori di Amy, fino a uno studio ispirato proprio ai Metropolis Studios, dove l’artista ha registrato l’album Back To Black nel lontano 2006.

Amy Winehouse, l’omaggio di Amy: Beyond the Stage

Una mostra “retrospettiva”, quindi, che guarda al passato della figura di questa incredibile cantante, tracciandone il percorso creativo e lo stile. Un viaggio attraverso il quale incontreremo, poi, anche tanti nomi e mood che hanno incrociato e ispirato, nel tempo, la vita di Amy Winehouse. Da artisti come Mark Ronson e Dinah Washington, fino al pop di Camden degli anni ’60, la Motown, il jazz, fino ai designer che hanno curato i suoi look indimenticabili.

La famiglia di Amy Winehouse, inoltre, sta collaborando con i curatori della mostra e con l’amica e stilista dell’artista, Naomi Parry. In un post condiviso dal Design Museum su Instagram (ora rimosso, probabilmente a causa di un errore), era possibile leggere il commento di quest’ultima. «Volevo assolutamente realizzare una mostra su Amy, perché ho visto in prima persona come lei è diventata un’icona globale», si leggeva nel post. «Quando ho contattato il museo per renderli parte di questa grande ambizione, hanno immediatamente capito che sarebbe stata un’esperienza indimenticabile guardare attraverso la sua grande eredità creativa».

«Spesso, il ritratto di Amy Winehouse è un ritratto che si sofferma solo sugli aspetti negativi della sua vita», prosegue Naomi Parry. «Invece, questa mostra porterà i visitatori attraverso tutto ciò che ha fatto di incredibile lungo il suo cammino e che ha lasciato ai suoi fan in tutto il mondo». I diritti della mostra verranno devoluti interamente alla Amy Winehouse Foundation.

L’appuntamento con il Design Museum è quindi per il prossimo 26 novembre. I biglietti sono disponibili a questo link.

Articolo Precedente
Mannarino

Mannarino: «Il folk è qualcosa di vivo, purché suoni apolide e moderno»


Articoli correlati
Total
0
Share