Al Super Bowl 2022 Dr. Dre, Eminem, Kendrick Lamar e Snoop Dogg

Sarà una grande festa hip hop alla quale si unirà anche la voce incredibile di Mary J. Blige. Un ritorno alle origini del sound West Coast per uno degli eventi più importanti del mondo
Super Bowl 2022
Super Bowl 2022, arrivano Eminem, Dr. Dre, Kendrick Lamar, Snoop Dogg e Mary J. Blige

Ci si potrebbe fermare soltanto al titolo e gioirne per giorni e giorni, ma approfondiremo lo stesso: al Super Bowl di quest’anno avremo davvero i fuochi d’artificio. Dr. Dre, Eminem, Kendrick Lamar e Snoop Dogg saranno gli artisti ad esibirsi al prossimo Halftime Show, in scena il 13 febbraio 2022 al SoFi Stadium di Inglewood (California).

Non saranno da soli (come se nomi del genere non fossero già abbastanza): ad arricchire il tutto, l’unica donna ospite dello spettacolo firmato Pepsi sarà Mary J. Blige. I cinque artisti si esibiranno tutti insieme per la prima volta proprio in occasione del Super Bowl, che unirà davvero delle istituzioni della musica hip hop e r’n’b mondiale.

L’annuncio della notizia è stato dato da Dr. Dre su Twitter, che con l’occasione ha commentato di essere entusiasta di condividere il palco con i suoi amici. Inoltre, ha aggiunto: «Questa performance introdurrà la prossima saga della mia carriera». Insomma, questo ottobre è iniziato decisamente bene.

Anche Eminem ha postato su Instagram una foto che ritrae tutti gli artisti, commentando: «Dr. Dre, a febbraio ci sono!». Per il rapper è un periodo di grosse novità, vista l’inaugurazione del suo primo ristorante – Mom’s Spaghetti – e l’uscita del nuovo brano colonna sonora del film Marvel Venom: La furia di Carnage.

Nel post si legge anche un tag alla Roc Nation, l’azienda di Jay-Z, che ha anche un ramo sportivo chiamato Roc Nation Sports. Quest’ultima divisione è fra gli organizzatori del Pepsi Halftime Show del Super Bowl di quest’anno.

Il vice presidente del marketing di Pepsi, Todd Kaplan, ha fatto notare come Dr. Dre e Snoop siano le colonne portanti dell’hip hop West Coast, fautori di una vera e propria rivoluzione. Rivoluzione, in effetti, ereditata dallo stesso Kendrick Lamar e da Eminem. Ecco perché quest’anno è un evento davvero speciale. «Sarà una celebrazione epica e indimenticabile dell’impatto che l’hip hop ha oggi», ha concluso. Mary J. Blige, invece, è la regina dell’R’n’B, un’artista che conosce lo stesso struggle dei suoi colleghi e che l’ha riversato nella sua musica con una splendida e indimenticabile voce.

Tutti incollati al televisore il prossimo 13 febbraio, dunque, perché l’edizione 2022 del Super Bowl si promette esplosiva. D’altronde, nelle scorse edizioni, tantissimi grandi artisti (da Michael Jackson a Madonna, fino a The Weeknd, Britney Spears, Justin Timberlake…) hanno calcato il palco dello stadio, che quest’anno sarà quello di Los Angeles per la prima volta in 30 anni.

Articolo Precedente
Shari Noioso

Shari: chi è la cantante di "L'angelo caduto", il brano nel nuovo album di Salmo

Articolo Successivo
Salmo

Da Salmo a Gaia, le migliori uscite nazionali


Articoli correlati
Macché flop. Il popolo di Ligabue è più forte che mai
Leggi di più

Macché flop. Il popolo di Ligabue è più forte che mai

Macché flop: il popolo di Ligabue è più forte che mai. Dopo le polemiche che hanno accompagnato l'inizio dello "Start Tour" di Ligabue, Milano ha celebrato il rocker a ventidue anni esatti dalla sua prima volta a San Siro. Oltre 56mila presenze hanno cantato per oltre due ore le hit del Liga. Dimostrando che quello che cambia davvero le regole del gioco è la completa corrispondenza di cuore tra chi è sul palco e chi, invece, decide di assistere allo spettacolo. Tutto il resto è (davvero!) secondario.
Total
15
Share