Lil Nas X: Nike prende le distanze dalle Air Max 97 “Satan”

I 666 paia di controverse sneaker sataniche firmate da MSCHF e Lil Nas X sono andate a ruba in meno di un minuto. Ma Nike non c’entra nulla
Lil Nas X / fonte: Instagram
Lil Nas X / fonte: Instagram

In questi giorni Lil Nas X ha fatto molto parlare di sé per via di una discussa collaborazione con MSCHF, collettivo newyorkese noto per la creazione di prodotti sui generis, puntualmente virali tra social e consumatori, come la bath bomb a forma di tostapane o sneaker con l’acqua santa nella suola. Il CEO Gabriel Whaley ha usato l’espressione “structured chaos” per trasmettere l’essenza di questa realtà con il gusto per la provocazione, che ha di recente unito le forze con Lil Nas X per passare dal sacro al profano.

Dopo aver realizzato le Jesus Sneaker, nel weekend sono state infatti annunciate le Satan Shoes, corrispettivo satanico delle iconiche Air Max 97. Il particolare che ha portato il lancio in prima pagina? La goccia di sangue umano che MSCHF avrebbe miscelato con i 66cl di liquido rosso contenuto nella suola di ogni scarpa. Per rendere il tutto ancora più accattivante, ogni paio è numerato da 1 a (ovviamente) 666, e sulla tomaia compare la scritta Luke 10:18, riferimento ad un versetto biblico legato a Satana.

L’incredibile settimana di Lil Nas X

C’è poi da registrare una continuità non casuale tra l’uscita delle sneaker esclusive e l’incredibile videoclip di Montero (Call Me By Your Name), ultimo singolo di Lil Nas X, che ha già macinato oltre 43 milioni di visualizzazioni in soli 4 giorni. Anche nel corto, il tema satanico è ricorrente, con tanto di palo da lap dance per facilitare la discesa in un suggestivo regno delle tenebre. Un’operazione vincente, che ha preparato il terreno a dovere per l’arrivo della capsule.

Il drop era previsto ieri alle 17 italiane, e – come era prevedibile – le paia di Air Max 97 Satan disponibili (prezzo 1018 $) sono state polverizzate in pochi istanti. In tutto questo, non si è fatta attendere la presa di distanze di Nike, che si è detta estranea al progetto. «Non abbiamo alcun tipo di legame con Lil Nas X e MSCHF. Nike non ha disegnato e rilasciato queste scarpe, né tantomeno le ha approvate», recita una nota ufficiale dello Swoosh, che ha fatto partire la denuncia per violazione di marchio.

Articolo Precedente
pharrell williams

Pharrell Williams piange la morte del cugino ucciso dalla polizia: «Una tragedia oltre ogni misura»

Articolo Successivo
random

Random: «Ultimo posto a Sanremo? Simbolico e "Nuvole" mi ha salvato»


Articoli correlati
Total
4
Share