Musica sotto l’ombrellone: 5 libri da leggere in vacanza

Dall’ultimo romanzo di Giuliano Sangiorgi al primo di Bugo, una selezione di libri da leggere in totale relax durante le vostre vacanze sempre in compagnia della buona musica
Libri cocktail cappello
Foto Pexels di Engin Akyurt

La musica non va mai in vacanza. Lo confermano sicuramente i tormentoni estivi pubblicati quest’anno, che da maggio ad oggi ci hanno accompagnato in questa estate di riaperture e di mille dubbi per quando, una volta finita la magia delle ferie e del caldo, dovremo tornare a lavorare o riprendere a studiare. Se avete ancora fame di musica e non vi basta quella che avete nelle cuffie o nelle playlist del vostro servizio di streaming preferito, abbiamo la soluzione per voi. Di seguito trovate una piccola selezione di libri, scritti da cantanti italiani, da portare con voi sotto l’ombrello, che siate al mare, in montagna o al lago.

“Il tempo di un lento”, Giuliano Sangiorgi

Giuliano Sangiorgi, frontman dei Negramaro, torna nelle vesti di scrittore. Dopo aver pubblicato nel 2012 Lo spacciatore di carne, questa volta è il turno di Il tempo di un lento. Il suo secondo libro è un romanzo di formazione, dallo stile molto personale, che racconta una storia dolorosa e tenera, oltre al legame che unisce indissolubilmente padri e figli.

“E questo cuore non mente”, Levante

Levante, oltre ad essere una delle cantautrici più promettenti del panorama italiano, è anche una scrittrice prolifica. Infatti, dopo aver pubblicato ben due romanzi, Se non ti vedo non esisti e Questa è l’ultima volta che ti dimentico, la cantante ha pubblicato proprio quest’anno il suo nuovo romanzo Questo cuore non mente. Nel suo nuovo libro Levante racconta la storia di Anita, una giornalista affermata e di successo sul lavoro quanto disastrata in amore. Un giorno, però, Marco entra nella sua vita, pronto a “salvarle il cuore” e metterlo al sicuro.

“Sesso, Droga e Lavorare”, Lo Stato Sociale

Non solo dischi anche per i regaz de Lo Stato Sociale. Dopo aver pubblicato, nel 2016, Lo Stato è fermo, Lodo Guenzi e compagni sono usciti con il loro ultimo libro Sesso, droga e lavorare, nel 2019 per Il Saggiatore. La band propone un romanzo che racconta diversi aspetti della vita, dalla nascita alla crescita, fino alla fine dei nostri giorni sulla terra. Una vera e propria autobiografia del nostro tempo. Anche qui, un romanzo di formazione che racconta, attraverso gli occhi de Lo Stato Sociale, il nostro passato, presente e futuro.

“La festa del nulla”, Bugo

Invece di continuare a tirare fuori l’ormai stantio “Che succede?”, oltre a riprendere in mano la discografia di Bugo, compreso il suo ultimo album Cristian Bugatti, provate a leggere sotto l’ombrellone il suo primo romanzo, La festa del nulla. Il libro, ambientato negli anni ’90 a Cerano, paesino in provincia di Novara, racconta la storia di Crisante, un ragazzo che non sa stare senza rock e sogna una vita fuori dalla periferia. Insieme ai suoi amici di una vita fonda la Provincia Bastarda, con cui si lancia in una folle avventura on the road che gli cambierà decisamente la vita.

“La distanza”, Colapesce e Baronciani

L’ultimo consiglio è più una bonus track, visto che non stiamo parlando di un romanzo, ma di una grapich novel. Infatti, parliamo di La distanza, il primo fumetto scritto da Colapesce con Alessandro Baronciani. Una scelta non casuale, visto che la storia è ambientata in Sicilia, terra natia di Colapesce e meta turistica di molti italiani, e non solo. La storia scritta dal cantautore e disegnata dal fumettista racconta grandi amori e passioni indecise, distanze e appuntamenti mancati. Una storia concreta, da assaporare sotto l’ombrellone o da leggere nella tranquillità delle ultime giornate d’agosto prima del rientro alla “vita vera”.

Articolo Precedente
Kungs

Kungs: chi è il nuovo principe dell'elettronica francese?

Articolo Successivo
Roccuzzo - In Riva al Mare - anteprima

Guarda in anteprima il video di "In Riva al Mare" di Roccuzzo


Articoli correlati
Total
11
Share