Dopo il grandissimo successo di sei mesi fa a Modena Park, Vasco festeggia a modo suo con un film, un libro e un DVD.

In anteprima il 1° dicembre e successivamente in tutti i cinema dal 4 al 7 dicembre potremo rivivere la magia del concerto con Vasco Modena Park, il film sull’epico evento di luglio, girato da Pepsy Romanoff. Un lungometraggio di oltre due ore e mezzo, 225 mila spettatori e 40 anni di vita e successi in un unico giorno.

Dalle mani di Michele Monina invece nasce Vasco Mondiale. Al Modena Park la tempesta perfetta, che possiamo già trovare in libreria.

“Provate a pensarle, duecentoventicinquemila persone. Poi provate a portarle fuori Modena… Modena park. E fatele cantare, ballare, emozionarsi, godere per tre ore e mezza di musica e parole. Provateci – dice Monina – Vasco Rossi lo ha fatto il primo luglio 2017, scrivendo il suo nome e il nome di Modena nel Guinness dei primati: il più grande concerto di sempre con pubblico pagante. Il concerto, l’evento, la leggenda… Quella volta che Vasco Rossi ha radunato il suo popolo e gliele ha cantate tutte, ma proprio tutte…”

Inoltre è in uscita il DVD dello spettacolare concerto di Vasco che può essere accompagnato da 3 CD o da vinili.

  • Box 3CD + 2DVD:  musica e immagini del concerto record del mondo
  • Box Deluxe:  3CD, 2DVD , Bluray, 45 giri di Colpa D’Alfredo, poster e un
    libro fotografico
  • Box Superdeluxe:  Edizione limitata e numerata di 2000 pz. Contiene 3CD, 2 DVD, Bluray, 10 pollici con il set acustico del concerto, una targa con la scaletta, un ritaglio di pellicola, poster, libro fotografico e un’esclusiva video card
  • Box 5 LP: Tutto il concerto su vinile 180gr. Edizione limitata e numerata di 2000 pezzi

“Siamo partiti dagli anni ’80, poi i ’90, infine i 2000: il mio percorso artistico attraverso una quarantina di canzoni – spiega Vasco – All’inizio ho fatto un duro incontro con questa storia qua, mi sono ritrovato di fronte a quello che ero, mi sono confrontato con me. Non ero più quello lì, ovviamente… Piano piano però mi sono riconosciuto, ritrovato, recuperato e… alla fine posso dire che adesso sono completo! È stata per me come una seduta psicanalitica, mi sono ripreso in mano la mia storia umana e tutta la mia storia artistica. Un bel viaggio. Eh… Modena Park, 40 anni di canzoni! Un avvenimento Unico e irripetibile! Non si ripeterà mai più!”