Trolls World Tour: viva l’armonia! Esce il sequel del film Dreamworks

Da oggi, venerdì 10 aprile, è disponibile sulle piattaforme digitali il seguito del fortunato cartone targato Dreamworks Animation
Trolls World Tour

Nel mondo occidentale, chi si occupa di comunicazione sa quanto sia prioritario parlare di inclusione. Utilizzando il lessico musicale – armonia, generi musicali, solisti, coro – il messaggio diventa facile da veicolare, anche in un film per bambini e famiglie. Con questi presupporti arriva oggi il nuovo episodio dei Trolls sotto il titolo Trolls World Tour. Si tratta del sequel del film d’animazione Dreamworks del 2016 diretto da Walt Dohrn e a noleggio sulle piattaforme digitali da oggi. Appena in tempo per rendere felici gli spettatori più giovani e le loro famiglie.

La storia di Trolls World Tour

La storia è semplice: la regina Barb dei Trolls Rock (doppiata da Elodie – abbastanza irriconoscibile – mentre in originale è Rachel Bloom), vuole conquistare i diversi regni del mondo Trolls, ognuno caratterizzato da un genere musicale, dalla classica al country, dall’hip hop alla musica elettronica, per crearne un unico, sotto il genere rock.

Le avventure di Poppy (doppiata da Anna Kendrick e da noi da Francesca Michielin), Branch (Justin Timberlake, da noi Stash), Grandino e Cooper sono finalizzate a smontare le velleità di regina Barb. Prima della sfida finale incontrano sulla strada del regno dei Trolls personaggi curiosi e particolari, ognuno con il “suo” genere musicale. Da ricordare nella versione USA i sovrani del mondo funk: Re Quincy e Regina Essence, che hanno le voci di George Clinton e Mary J. Blige, oppure l’impagabile Re Thrash di Ozzy Osbourne!

La colonna sonora

Nella colonna sonora si naviga tra classici amati anche dei millennial come One More Time dei Daft Punk, evergreen come Trolls Wanna Have Good Times (la mitica Girls Just Want to Have Fun diCindy Lauper…), che nella versione USA è cantata da Anna Kendrick e Justin Timberlake mentre qui vede una brava Francesca Michielin, o inaspettate rock hit da boomers come Rock You Like a Hurricane degli Scorpions o Barracuda delle Heart.

A proposito, è interessante che gli Hard Rock Trolls Rock cantino “siamo vivi a metà”. Una mezza verità dello status contemporaneo del genere, in bilico tra tentativi di rivitalizzazione e continua nostalgia del passato che non c’è più. Nel finale Poppy declama in un regno finalmente unito che “la vera armonia richiede molte voci e diverse”. La mission di inclusività per tutti – in un’ora e mezza davanti a bimbi, mamme e papa, uniti dallo stesso divano e dalla stessa sorte collettiva – è riuscita.

Articolo Precedente
Pearl Jam, tour è posticipato all'anno prossimo

Coronavirus, i Pearl Jam rimandano il tour al 2021

Articolo Successivo
Eurovision, confermata la presenza di Diodato a Europe Shine a Light

Eurovision, Diodato partecipa allo show "Europe Shine a Light"

Articoli correlati
Total
5
Share