Noto per aver realizzato successi iconici come Johnny B. Goode e Roll Over Beethoven, la vita e l’eredità del leggendario musicista Chuck Berry sono destinate a sopravvivere dopo la sua morte (avvenuta nel marzo del 2017) anche attraverso le riprese di un documentario e di un film biografico prodotto in collaborazione con la vedova Themetta Berry.

La Cardinal Releasing Ltd – che ha già prodotto film su leggende musicali tra cui Jimi Hendrix, B.B. King e Nat King Cole – ha già iniziato a lavorare sul documentario intitolato Chuck!. Secondo Deadlin il documentario è impostato per seguire il lavoro sul film biografico con la pre-produzione a partire dall’estate.

In una dichiarazione, il regista Jon Brewer ha dichiarato: «Mi sento molto privilegiato a produrre e dirigere questa storia completamente autorizzata e ufficializzata del leggendario Chuck Berry».

Berry – uno dei precursori del rock ‘n’ roll e uno dei primi musicisti ad essere inserito nella Rock and Roll Hall of Fame – ha avuto una complicata vita personale fuori scena che includeva una condanna a quattro mesi di prigione per evasione fiscale e un arresto nel 1959 per violazioni del Mann Act per aver portato una ragazza di 14 anni per presunti “scopi immorali”.