Elrow torna all’Ushuaïa di Ibiza per tre imperdibili eventi

Da fine luglio a inizio settembre, fra cerimonie gipsy e incontri ravvicinati del terzo tipo, gli appuntamenti del festival promettono molto bene
Elrow
Elrow, foto ufficio stampa

Al ritorno alla normale attività per le discoteche e i locali dell’isola spagnola, Elrow progetta tre grandi serate al club Ushuaïa, il 20 luglio, 17 agosto e 7 settembre.


Dopo che la collaborazione aveva già regalato grandi emozioni durante il 2019, la combo torna per il 2022 con tre eventi d’eccezione. Il primo è il Kaos Garden il 20 luglio, per il quale l’artista Okuda San Miguel creerà un atmosfera molto particolare ispirandosi al Trittico del Giardino delle delizie di Hieronymus Bosch.


Sarà poi la volta di El Rowcio, il 17 agosto, una festa tra le più importanti dell’Elrow, che offrirà tutto il cast di un vero e proprio matrimonio gipsy, con sposo, sposa e una compagnia di flamenco. Inoltre, la processione della Vergine di Rowgelio.

Ultimo appuntamento è quello del 7 settembre, il Rows Attacks. Un viaggio tra disci volanti, alieni e astronauti. Un vero e proprio universo di galassie, stelle e pianeti che aspettano di essere esplorati.

L’evento Elrow più recente, dopo lo stop dettato dalla pandemia, risale giusto a qualche giorno fa, quando si è tornati a ballare all’Espacio Mad Cool di Madrid. Questa volta invece la cornice sarà quella dell’Ushuaïa, il più grande open air club del mondo, che garantisce una produzione di altissimo livello e suggestione.

I biglietti per gli eventi Elrow sono acquistabili tramite il sito ufficiale.


Articolo Precedente
Calibro 35 - Scacco al Maestro - foto di Attilio Marasco

Calibro 35, in arrivo l'omaggio a Morricone con "Scacco al Maestro"

Articolo Successivo
Joseph Capriati

Joseph Capriati presenta l'evento del 28 maggio: «L'inizio di una nuova era»

Articoli correlati
Monegros elRow Confetti © Hara Amorós
Leggi di più

MONEGROS 2022

Arriva il tramonto e mentre tutto il mondo balla vedi gruppi di amici che si fermano a guardare il sole che si nasconde nella linea dell’orizzonte e le strette poderose degli abbracci che si notano tra le silhouette disegnate nel deserto scolpiscono nel cuore di tutti i “Monegrinos” un’esperienza che sarà difficile da dimenticare.

Total
1
Share