L’America ha raggiunto un trilione di streaming audio e video nel 2019

Negli USA gli streaming audio e video hanno superato per la prima volta il trilione. In media, nel 2019, ogni americano ha ascoltato più di 3000 canzoni
Getty Images

Nella settimana terminata giovedì 21 novembre, gli streaming di audio e video on demand statunitensi hanno superato, per la prima volta, il trilione in un anno. Per essere precisi, sono stati calcolati 1,0002 trilioni di streaming in un anno da Nielsen Music. Lo ha comunicato Billboard America in un articolo.

Nello stesso periodo, l’anno scorso, negli USA c’erano stati 765.2 miliardi di streaming di audio e video on demand.

Complessivamente, questa rappresenta una crescita del 31%, fino ad oggi, da un anno all’altro. Se i numeri continueranno a salire, entro la fine del 2019 il flusso audio e video on demand negli USA potrebbe raggiungere 1.181 trilioni. Un dato in aumento rispetto ai 901 miliardi dell’intero 2018.

L’esplosione negli ultimi dieci anni

Questo dato è sicuramente indicativo di quanto lo streaming sia esploso nell’ultimo decennio. Se Spotify ha lanciato la sua app negli Stati Uniti nel 2011, altri importanti player come Apple Music e Amazon sono entrati in questo mondo molto tempo dopo. Nielsen Music nel 2014, coprendo l’anno precedente, ha iniziato a tracciare il flusso di audio e video totale nei suoi rapporti annuali sull’industria musicale statunitense. In quel periodo il numero totale era di 118,1 miliardi. Un decimo degli streaming totali del 2019.

Secondo il Census Bureau degli Stati Uniti, l’attuale popolazione del paese è di 330 milioni di persone. Ciò significa che, nel 2019, ogni singolo americano avrebbe ascoltato in streaming in media 3030 canzoni.

I giovani sono i maggiori fruitori

«Il superamento di un trilione di streaming on demand in meno di un anno sottolinea come i fan continuino ad evolversi anche nel modo in cui ascoltano la musica» ha dichiarato a Billboard America David Bakula, responsabile di analisi e approfondimenti di Nielsen Music.

«Questa crescita esplosiva è guidata dai giovani, con il 90% di essi che ascoltano musica in streaming. L’accessibilità alle nuove tecnologie, i piani premium decisamente accessibili e la proliferazione di dispositivi connessi serviranno ad accelerare il processo che porterà ai prossimi trilioni di streaming on demand».

Articolo Precedente
Tiziano Ferro: guarda il video del nuovo singolo In Mezzo a Questo Inverno

Tiziano Ferro: ecco il video del nuovo singolo "In Mezzo a Questo Inverno"

Articolo Successivo
Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez ricevono il loro primo Oscar. Foto di Don Dixon

Frozen 2, gli autori raccontano il potere della musica


Articoli correlati
Total
2
Share