Microsoft sull’acquisto (fallito) di TikTok: parla il CEO Nadella

Lo scorso settembre, Microsoft ha fallito il tentativo di acquisire la piattaforma TikTok e gestirne le operazioni negli USA. Ora in ballo c’è Oracle
TikTok. Foto: Phil Barker/Future Publishing per Getty Images
Foto: Phil Barker/Future Publishing per Getty Images

Come riportato da THR.com, il CEO di Microsoft Satya Nadella ha raccontato di avere sentimenti contrastanti sull’offerta (non andata in porto) della sua azienda nel tentativo di acquisire TikTok lo scorso anno.

«È la cosa più strana a cui abbia mai lavorato», ha detto Nadella a Kara Swisher durante la Code Conference di Vox Media di ieri, lunedì 27 settembre. Aggiungendo, con una risata: «Ho imparato tantissimo, Kara, su tante cose e anche su tante persone».

Lo scorso anno, TikTok ha dovuto affrontare il rischio di oscuramento negli Stati Uniti sotto l’amministrazione Trump. Così, Microsoft è emersa come potenziale acquirente per comprare le operazioni della piattaforma di social media negli USA. Il potenziale accordo alla fine è fallito lo scorso settembre. La società madre di TikTok, ByteDance, ha infatti selezionato Oracle al posto di Microsoft come partner negli Stati Uniti.

TikTok, l’accordo con Oracle è in standby

Da allora, comunque, la vendita di TikTok è bloccata dall’arrivo di Biden e non è chiaro se l’accordo con Oracle alla fine andrà in porto. Lo scorso giugno, l’amministrazione Biden ha anche formalmente revocato l’ordine esecutivo di Trump contro TikTok e ha affermato che avrebbe implementato le proprie operazioni sull’app.

Sebbene Nadella non sia entrato nel dettaglio dei suoi colloqui con TikTok, ha notato che la piattaforma si era rivolta a Microsoft per l’acquisizione, non il contrario, e ha riconosciuto che l’app era “coinvolta in diverse problematiche”.

Sul fatto di voler acquisire TikTok ancora oggi? «A questo punto, sono contento di quello che ho», ha dichiarato Nadella.

Articolo Precedente
concerto

Concerti, confermato l'aumento delle capienze (ma non ancora al 100%)

Articolo Successivo
Beba, foto di Mattia Guolo

Beba, l'album d'esordio "Crisalide" fuori il 22 ottobre


Articoli correlati
Leggi di più

2018, fine del monopolio Siae: ecco cosa cambia

Il “liberi tutti” è arrivato poco prima che piombasse sull'Italia una multa dell'Unione europea ma alla fine anche Roma si è decisa: il monopolio sulla gestione dei diritti d'autore non esiste più. Dal 2018 la Siae potrà incontrare sul suo cammino uno o più concorrenti
Total
3
Share