LEGO® annuncia i Beatles. Intervista esclusiva con il design manager

I Beatles di White Album sono i protagonisti di uno dei quattro nuovi set di LEGO® Art. Ci siamo fatti raccontare il progetto da Samuel Liltorp Johnson
I nuovi Lego con i Beatles di White Album protagonisti ti
I nuovi Lego con i Beatles di White Album protagonisti

LEGO®, la celeberrima azienda danese, annuncia quattro nuovi set per la linea LEGO® Art e ci sono anche i Beatles in versione White Album. In esclusiva ne parliamo con Samuel Liltorp Johnson, design manager di LEGO®.

Una bella idea che piacerà a chi ama i Beatles ma anche la Pop Art e icone del passato e del presente come Marylin Monroe, i personaggi della Marvel Universe e della galassia Star Wars.

Prima di tutto, spieghiamo per sommi capi cosa siano i set LEGO® Art. Ovvero dei canvas (in questo caso piccole basi LEGO connesse tra di loro) con le piastrine LEGO®. Ciascun set può essere re-immaginato e ricreato in diversi modi per esprimere la personalità di ogni master builder, rendendo facile per gli amanti della cultura pop ricreare il pezzo LEGO® Art da esporre nella propria casa. Tutti e quattro i nuovi set contengono un mattoncino piatto autografato, proprio come per le vere opere d’arte, e un nuovo elemento grazie al quale sarà molto semplice appendere l’opera di Wall Art.

Si dovrà però pazientare fino al 1° agosto per accaparrarsi (nei LEGO® Store, su LEGO e presso i migliori punti vendita) questi oggetti che siamo sicuri diventeranno oggetto di collezionismo.

Il box di Lego Art dedicato ai Beatles di White Album

Noi di Billboard Italia ovviamente ci siamo concentrati sui Beatles, in attesa di vedere il documentario Get Back a settembre, e abbiamo intercettato Samuel Liltorp Johnson, il capo del dipartimento Creative Design di LEGO ideas e di questi nuovissimi set per LEGO® Art. Per la cronaca, nella scatola troverete 2.933 pezzi.

Perché dopo aver ricreato i Beatles di Yellow Submarine avete deciso di dare vita a un nuovo progetto LEGO® con protagonisti ancora i Beatles?

Io sono il responsabile del design per LEGO® art, questo nuovissimo prodotto che nasce dall’esigenza di raggiungere un maggior numero di consumatori adulti. Abbiamo pensato: “Okay siamo molto bravi a creare modelli a dimensione LEGO® di astronavi, macchine, palazzi… ma come raggiungere quelle persone che non vogliono costruire un modello in casa? Coloro che vogliono qualcosa di totalmente nuovo?”. Abbiamo dunque iniziato a provare a ricreare, con la nostra filosofia, opere d’arte che potessero essere appese alla parete del proprio soggiorno o in uno studio e, dopo un lungo processo di analisi, si è scelto di “tornare” ai Beatles.

Noi tutti amiamo la musica e quali musicisti sono tra i più popolari e nello stesso tempo ancora connessi al cuore delle persone? Ecco la decisione di creare questi quattro set artistici in modo da poter effettivamente creare uno o quattro dei Beatles.

Siete passati dall’esteticamente “più facile” Yellow Submarine al White Album che per ironia della sorte ha una cover così essenziale, mai avrei immaginato arrivaste a questo album come riferimento…

Capisco la tua perplessità, ci siamo però confrontati con la casa madre, la Apple Corps Ltd che amministra il catalogo della leggendaria band britannica (insieme ai diritti per film, teatro e pubblicazioni di libri, ndr), ci ha suggerito proprio il White Album perché aprendo l’edizione in vinile, la prima cosa che vedi – dopo tutto quel bianco – sono quelle quattro magnifiche foto di John Lennon, Sir Paul McCartney, George Harrison e Sir Ringo Starr. Sono talmente potenti che non ci abbiamo pensato un attimo! Con un processo particolare abbiamo riprodotto quattro immagini attraverso questo particolare effetto luminoso. Ecco, l’opera d’arte che abbiamo creato è davvero unica.

Questa operazione va al di là di un semplice passatempo, ovvero quello di dar vita a un quadro scegliendo chi riprodurre tra i quattro baronetti, giusto?

Abbiamo pensato che fosse il caso – per un pubblico adulto – di offrire anche un’esperienza immersiva con sound e podcast creati appositamente. Sono stati coinvolti il commentatore radiofonico ed esperto di Beatles, Geoff Lloyd, giornalista britannico, e Samira Ahmed, che è una fan dei Beatles. Ma anche ci sono storie di Nish Kumar, comico e divertente presentatore televisivo (molto amato in UK, ndr). Sulla colonna sonora legata al progetto non sono ancora in grado di darti maggiori particolari perché non ho sotto mano la versione definitiva. Ma ovvio che sarà presente la musica della band e non solo.

Ultima domanda, non avete paura che Beatles LEGO® Art sarà oggetto di un’attenzione isterica dei collezionisti della band, rischiando di mandare il prodotto in poco tempo in esaurimento? Non vorrei ritrovarmelo su Ebay a prezzi assurdi!

Ah (ride, ndr), vorrà dire che se non si troverà più in giro sarà un gran successo! Ma se vorranno l’intera collezione dovranno però prendersi quattro scatole, non penso che tutti i fan seppur compulsivi dei Beatles lo faranno! E comunque una raccomandazione per tutti, questa è una edizione limitata nel tempo, anche se ne verranno messe in commercio in bella quantità. Spero che anche le nuove generazioni costruiscano questi “quadri” ispirati alla cultura pop, assieme ai loro padri, zii o nonni. Sarà una bella occasione per unire diverse generazioni.

Articolo Precedente
Il Cirque du Soleil in bancarotta: chiesta liquidità agli azionisti

Il Cirque du Soleil è in bancarotta: cosa accadrà?

Articolo Successivo
Chadia Rodriguez, foto di Mattia Guolo

Chadia Rodriguez: dal film "La favorita" a "Brave ragazze" scopri i suoi gusti

Articoli correlati
Total
12
Share