Egea Music: Q&A con Silvia Valderrama, responsabile dell'ufficio stampa | Billboard Italia
Collegati con noi

BUSINESS

Egea Music: Q&A con Silvia Valderrama, responsabile dell’ufficio stampa

Nata come etichetta discografica nel 1993, Egea Music è dal 2004 distributore attivo anche in una serie di servizi come concerti, edizioni e nuove produzioni. Abbiamo intercettato la responsabile dell’ufficio stampa, Silvia Valderrama, per uno scambio di battute sulle loro attività

Nata come etichetta discografica nel 1993, Egea Music è dal 2004 distributore attivo anche in una serie di servizi come concerti, le edizioni e le nuove produzioni. Ogni catalogo distribuito, ogni produzione è frutto di una scelta accurata, ogni scelta è meditata, convinta. Attraverso il circuito distributivo vengono promossi e commercializzati in esclusiva nazionale un gruppo di prestigiosi marchi discografici stranieri e italiani. Abbiamo intercettato la responsabile dell’ufficio stampa, Silvia Valderrama, per uno scambio di battute sulle loro attività.

I Sweet Life Society, tra le poche realtà italiane ad aver calcato il palco del Glastonbury

Le vostre distribuzioni?

Come Egea Music, dalla Germania importiamo la label ACT che gestisce con coraggio e fiuto un catalogo di alta qualità con produzioni innovative che spaziano da musicisti nordici come Nils Landgren, Lars Danielsson, Viktoria Tolstoy a grandi talenti di origine asiatica, come la coreana Youn Sun Nah, l’americano di origini indiane Vijay Iyer, il vietnamita Nguyen Lê, fino a sonorità mediterranee attraverso i nostri Danilo Rea, Fabrizio Bosso o Stefano Bollani. Dalla Spagna abbiamo introdotto le ristampe dell’Intermusic sia in CD che in vinile con un vasto catalogo che spazia dall’Essential Jazz e l’American Jazz Classics alla HOODOO con i grandi del Rock and Roll e poi ci sono anche la Soul Jam per il Blues e l’Elemental Music con le hit disco e soul degli anni ’70 di artisti quali Johnny Bristol o Solomon Burke. Sono tutti dischi originali rimessi a nuovo nella qualità sonora e in splendidi packaging. C’è anche la prestigiosa Jazz Images, una raccolta unica di cento titoli in CD e LP con in copertina alcuni fra gli scatti inediti del leggendario fotografo francese Jean-Pierre Leloir che ha immortalato le grandi stelle del jazz. Una vera chicca per gli appassionati! Dagli USA importiamo varie etichette del gruppo CONCORD come la Telarc, la Heads Up (Esperanza Spalding, Mike Stern, Hiromi) o la Resonance con l’ultimo di Chris Hillmann prodotto da Tom Petty; dischi importanti come il cofanetto live per i 75 anni di Joan Baez o gli ultimi di Chick Corea e Arturo Sandoval. Importiamo anche la label di San Francisco Mack Avenue con promettenti cantanti quali Cecile McLorin Salvant e musicisti come Julian Lage, Christian McBride e Alfredo Rodriguez, lanciato da Quincy Jones. Tra le italiane segnalo l’etichetta discografica della Fondazione Musica per Roma, Parco della Musica Records, nata con l’intento di promuovere e diffondere i migliori concerti realizzati all’Auditorium.

Le vostre produzioni?

Sulla nostra etichetta Incipit abbiamo tre linee: Jazz, Classica/Contemporanea e canzone d’autore. Nel jazz: Ada Montellanico, Livio Minafra, Fabrizio Sotti, Renato Sellani, Quintorigo, Franco Ambrosetti e Dado Moroni. Di Classica/Contemporanea abbiamo prodotto il primo disco The 12th Room di Ezio Bosso, che dopo l’exploit di Sanremo è stato certificato Oro e poi: Remo Anzovino, tra i più giovani, sorprendenti compositori. Sulla canzone d’autore: Gianmaria Testa, Carlo Fava, Giua, Mario Castelnuovo, Piero Sidoti, Mauro Ermanno Giovanardi. Quest’ultimo si è aggiudicato il Premio Tenco grazie a Il Mio Stile. Di imminente uscita il nuovo di Grazia Di Michele: Folli Voli, dove la cantautrice presta la sua voce a capolavori della musica mondiale. Grande sorpresa quest’anno sarà anche il nuovo di Chico Buarque.

Alcuni artisti da tenere d’occhio?

I Sweet Life Society sono un duo di eclettici produttori torinesi, Gabriele Concas e Matteo Marini, attivi nel campo della produzione con esperienze che vanno dal cinema alla pubblicità. Dopo intensi tour in Europa e USA, che hanno toccato alcuni dei festival principali come Glastonbury, la band uscirà con il nuovo Antique Beats che sorprenderà. Matteo Castellano, apprezzato dal pubblico e dalla critica per il suo stile sempre sul filo di una vena teatrale e cabarettistica. Solo la Punta è il titolo del nuovo album appena pubblicato.

Apolide - intervista Salvatore Perri Apolide - intervista Salvatore Perri

Apolide Festival fra musica e natura: intervista al direttore artistico Salvatore Perri

EVENTI

Populous - foto di Ilenia Tesoro Populous - foto di Ilenia Tesoro

Da Lisbona a Porta Venezia, Populous a tutto tondo

NEWS

img Barns Courtney, 404 - foto di Tom Oxley img Barns Courtney, 404 - foto di Tom Oxley

Diventare grandi è come un Errore 404: Barns Courtney racconta il nuovo album

ROCK

5 Seconds of Summer - Easier - foto di Dusty Kessler 5 Seconds of Summer - Easier - foto di Dusty Kessler

“Easier”, gli hater, il nuovo album: i 5 Seconds of Summer si raccontano

POP

Copyright © 2019 Billboard Italia

Connect
Newsletter Signup