Deal tra LEA e Confindustria Radio Tv sul repertorio iscritto a Soundreef

L’accordo permetterà la diffusione dell’ampio catalogo amministrato da LEA, che comprende artisti come J Ax, Gigi D Alessio e Fedez

Importante notizia per l’industria musicale nostrana. La LEA (Associazione Liberi Autori ed Editori) e Confindustria Radio TV, la principale associazione di categoria in Italia, hanno raggiunto l’accordo per la concessione della “Licenza per le opere musicali ai fini del loro sfruttamento nell’ambito dell’attività radiofonica nazionale”. 

Un’intesa che durerà fino a dicembre 2022, stabilendo la possibilità per le emittenti radiofoniche nazionali e locali associate a Confindustria Radio Tv di diffondere il vasto repertorio amministrato in Italia da LEA.

Un vasto numero di opere, firmate dagli oltre 43.000 autori ed editori iscritti a Soundreef. Tra questi Fedez, Gigi D’Alessio, Giancarlo Bigazzi, Maurizio Fabrizio e J-Ax.

Le dichiarazioni di LEA

Queste le parole di Lorenzo AttolicoPresidente CdA LEA

«Siamo entusiasti di aver concluso con reciproca soddisfazione questo nuovo accordo che garantirà alle emittenti sia locali che nazionali associate alla principale associazione di categoria italiana, CRTV, di poter diffondere in piena legalità il catalogo di autori ed editori da noi rappresentati».

Il numero di artisti incluso nel catalogo è crescente:

«Il catalogo anche quest’anno si è arricchito di importanti nomi del nostro panorama musicale»

«Siamo quindi doppiamente soddisfatti per il successo che, ne siamo certi, le maggiori emittenti italiane contribuiranno ad incrementare».

L’intenzione è continuare ad esplorare una grande possibilità per l’industry:

«Si tratta di un’ulteriore dimostrazione del fatto che la liberalizzazione del mercato dell’intermediazione dei diritti d’autore è un’opportunità concreta per i titolari dei diritti e per gli utilizzatori».

Articolo Precedente

Quentin40: "Dare Gas (Veloce)" è la prima mossa per ricominciare

Articolo Successivo
Alcuni rappresentanti di Scena Unita. Da sinistra: Gloria Zavatta, Fedez, Shade

Fedez e altri 70 artisti presentano Scena Unita, il fondo per i lavoratori

Articoli correlati
Total
1
Share