Asian Fake Temporary Store: non solo musica a Roma e Milano

Apre a Roma e Milano “Asian Fake Temporary Store”, l’hub creativo della label milanese dove si incontrano musica, arte e moda

Asian Fake Temporary Store non è un negozio. Ma non è neanche un festival, o un club. Non è nessuna di queste cose, ma allo stesso tempo è la somma di tutte. Questo perché sì, ci saranno anche prodotti in vendita, ma sarà soprattutto una piattaforma dedicata alla musica, all’arte e alla moda, dove la filosofia dell’etichetta diventerà uno spazio fisico di condivisione e incontro.

Aperture a Roma e Milano

Gli store aperti saranno due: uno a Roma (via dei Banchi Nuovi 10) che resterà aperto da domenica 8 a martedì 24 dicembre, e uno a Milano (via Marco Formentini 4/6) che aprirà le sue porte al pubblico da martedì 10 a martedì 24 dicembre. I due temporary store saranno aperti da metà mattina fino alle 20:00.

Una scommessa, quella della label milanese, che vuole rendere tangibile la sua missione, mostrando a tutti il progetto che dura da più di due anni. È la prima volta che in Italia un’etichetta indipendente porta avanti un progetto di questo tipo. Asian Fake dimostra così la sua volontà di creare un hub creativo che sia un punto di incontro per la cultura urbana, con la voglia di raccontare e di far vivere al pubblico un’esperienza condivisa tra fan, artisti e addetti ai lavori.

Partendo dalla musica, saranno tanti gli appuntamenti con protagonisti gli artisti di Asian Fake: dall’instore di Venerus ai DJ set di artisti come DARRN, MEGHA e Frenetik&Orang3. Inoltre, sarà acquistabile in esclusiva solo nel temporary store Fondamenta, l’ultimo vinile dei Coma_Cose. Il progetto discografico, in tiratura limitata, raccoglie i brani del duo mai pubblicati su supporto fisico.

Il lavoro congiunto sui vari fronti ha permesso di mettere a disposizione del pubblico prodotti discografici inediti, raccolte speciali ed edizioni limitate. Inoltre, solo in quest’occasione, saranno disponibili anche rarità legate ai singoli artisti.

Non solo musica…

Nelle due settimane di apertura dello store ci sarà anche grande attenzione alle arti visive e al graphic design. Burro Studio sarà presente con la sua creatività declinata nella comunicazione visuale, mentre Galleria Varsi presenterà una selezione di opere, anche a supporto del misterioso artista Fontanesi e dell’illustratore Marco Locati.

Infine, anche la moda sarà centrale negli Asian Fake Temporary Store. Grazie alla collaborazione con Eastpak, Diadora e Polaroid Eyewear, saranno disponibili delle capsule collections ideate per l’occasione. Inoltre, sarà anche lanciata la nuova linea d’abbigliamento firmata, ovviamente, Asian Fake.

Articolo Precedente
MI AMI Festival 2019: scopri qui la line up completa

Addio biglietti cartacei: MI AMI e Locus Festival collaborano con DICE

Articolo Successivo
The Who

The Who, il nuovo album fuori il 6 dicembre: ecco cosa sentirete

Articoli correlati
Total
2
Share