3 pilastri e 10 donne influenti under 40 nel mondo della musica italiana

Per l’8 marzo facciamo il punto su quali siano le giovani donne più influenti nell’industria discografica, nei live, nello streaming. Partendo da tre nomi
3 pilastri e 10 donne influenti under 40 nel mondo della musica italiana

Alla domanda su chi siano le donne italiane che abbiano in qualche modo influenzato il corso della scena musicale di casa nostra non è difficile che vengano in mente tre nomi.

Forse sono i più scontati ma nello stesso tempo sono imprescindibili e sono Maria De Filippi, Caterina Caselli e Mara Maionchi. Dopo di loro ci sono state sicuramente molte altre donne che si sono affermate. Parecchie nel campo della promozione, del management, del booking o del marketing. E, anche se hanno dovuto lottare, perché le posizioni di potere nel settore sono ancora in mano agli uomini, sono riuscite a ottenere ottimi risultati.

Noi abbiamo voluto stilare una lista (assolutamente non esaustiva) di quelle che secondo noi di Billboard Italia sono alcune delle donne più importanti under 40 in campo musicale, senza prendere in considerazione le artiste.

I tre pilastri non possono che essere d’ispirazione per le generazioni più giovani.

Maria De Filippi è la regina della tv. Ma non solo. Ha un peso specifico enorme nella individuazione di quelli che saranno i talenti musicali che poi verranno cresciuti dalle case discografiche. Influenza, capacità manageriali e doti di fiuto artistico. Maria De Filippi potrebbe svolgere il ruolo di presidente di una major. Solo che preferisce concentrarsi nello sviluppo dei programmi più seguiti della televisione italiana da Amici di Maria de Filippi a C’é Posta per Te. Senza abbandonare quelli che per lei sono i “suoi artisti”.

Vera e propria colonna di X Factor (vi appare – come giudice e non – sin dalla prima edizione), Mara Maionchi ha un passato discografico che forse non tutti conoscono. Ha collaborato a vario titolo con etichette storiche come la Ariston Records, la Numero Uno, la Dischi Ricordi e la Fonit Cetra, per poi fondare nel 1983 la Nisa e, più tardi, la Non ho l’età. Ha seguito grandi della musica italiana come Lucio Battisti, Ornella Vanoni e Fabrizio De André, e ha lanciato talenti come Tiziano Ferro. Mara ha attraversato da protagonista il periodo d’oro della discografia italiana e provato di avere acume e lungimiranza anche nel nuovo millennio, dimostrando doti di leadership che le nuove generazioni di professioniste della musica non possono permettersi di ignorare.

Caterina Caselli è stata una cantante e molto famosa anche. È bene ricordarlo perché a volte può sembrare strano di fronte a una talent scout (oltre che presidente della Sugar) che ha portato alla ribalta nomi come quello di Elisa, Andrea Bocelli, i Negramaro, Malika Ayane, gli Avion Travel. Caterina ha sempre avuto una capacità pazzesca di scoprire i nuovi talenti e di far emergere le loro qualità e e la loro personalità.

10 nomi di donne italiane under 40 che sono diventati (o stanno diventando) rilevanti nel mondo della musica

Paola Balestrazzi. È head of A&R di Sony/atv music publishing ed è anche responsabile musicale di “Amici di Maria De Filippi”. Il primo artista che ha firmato è stato Il Genio, il duo di Pop Porno, nel 2008. Da allora ne sono seguiti parecchi: Colapesce, Dimartino, Venerus, Mace, Coma Cose, Frenetik & Orang3. È autorevole e molto rispettata nell’ambiente ma ha anche un’anima da party girl. E non si perde mai un concerto interessante.

Lucrezia Savino. È junior A&R di Universal Music Publishing Recording e suona il sax. Ha un gusto, fiuto e un’attenzione sulla musica di oggi unici. Tra gli altri ha contribuito a far entrare nel roster Universal Publishing anche Carl Brave e Franco126.

Nur al Habash. Classe 1986, romana, Nur è stata caporedattore di Rockit fra il 2014 e il 2017. In quell’anno ha dato vita al progetto Italia Music Export (l’organizzazione creata dalla SIAE per il supporto al “made in Italy” musicale su scala internazionale), di cui è responsabile. È anche la referente per l’Italia di shesaid.so, il network di professioniste della musica che si batte sui temi dell’uguaglianza di genere in questo settore.

Marta Donà. Ha creato La Tarma Management e attualmente gestisce artisti e personalità del mondo dello spettacolo come Marco Mengoni, Francesca Michielin, Alessandro Cattelan e Måneskin. La sua agenzia è stata premiata ai BEA2019 nella categoria “Evento Musicale” per l’organizzazione dell’AtlanticoFest di Mengoni. Ha un team di sole donne. Estremamente rispettata nell’ambiente e molto competente, ça va sans dire.

Marta Salogni. Bresciana (Capriolo per l’esattezza) ma vive a Londra è una tra gli ingegneri del suono più richiesti, soprattutto in fase di mixaggio. Ha lavorato con Björk, The XX, M.I.A., Tracey Thorn, Frank Ocean, Bloc Party, Goldfrapp, White Lies, Phil Selvay (Radiohead), Subsonica e moltissimi altri.  

Marcella Montella. Napoletana, è A&R di Polydor del gruppo Universal Music. Dopo un passaggio in Sony Music Italia è sbarcata in Universal dove ha contribuito a far firmare il rapper Rancore, tra gli altri. Ha un carattere tosto, solare, aperto e una competenza unica per essere così giovane. In una parola, possiede la cosiddetta “cazzimma”.

Veronica Corno. All’interno di Friends & Partners di Ferdinando Salzano ricopre più ruoli. Si occupa della gestione di tutti i loro artisti ed è a capo della direzione Comunicazione e Promozione dell’agenzia. È famosa nell’ambiente per le sue spiccate capacità manageriali e organizzative. Ma pure per la passione che mette nel perseguimento degli obiettivi. 

Francesca Casarino. Ufficio stampa con un grande spirito imprenditoriale e con una speciale attenzione alle sfide del mondo digitale. Ha creato Wordsforyou, agenzia che cura la comunicazione di artisti (da Fedez e Ultimo a Diodato e Subsonica), personaggi dello showbiz, brand e aziende come Netflix Italia e Vivo Concerti. Condivide l’esperienza di Wordsforyou con Giulia Trippa, sua socia da gennaio 2020. Il team non ha bisogno di quote rosa: pure le due cagnoline Ursula e Princi fanno parte della squadra tutta al femminile.

Veronica Vezzoli. È junior A&R di Sony Music Entertainment. Oltre ad avere il necessario fiuto per individuare gli artisti giusti e la caparbietà per portare a casa il risultato è una lavoratrice instancabile che non perde mai il sorriso. Ha contribuito alla firma di artisti come Aiello, Junior Cally, Tutti Fenomeni.

Paola Mazzone. Da poco è stata nominata Head of Music Southern & Eastern Europe per Apple Music & iTunes. Una qualifica importante per una stimata professionista nel mondo della musica.

Articolo Precedente

Everyday is Women's Day: l'iniziativa di Shesaid.so a Barcellona

Articolo Successivo
"Una. Nessuna. Centomila": annunciata la vendita di 85mila biglietti per il concertone

"Una. Nessuna. Centomila": annunciata la vendita di 85mila biglietti per il concertone

Articoli correlati
Leggi di più

Claudio Trotta: intervista a mr. Barley Arts

Poche persone in Italia hanno un'autorevolezza nel campo della musica dal vivo pari a quella di Claudio Trotta, colui che nel 1979 ha dato vita a una delle aziende indipendenti di organizzazione di concerti più longeve in Italia e nel mondo: Barley Arts
Total
37
Share